18.4.07

Bambù saltato

L’enorme tempo passato senza una decente serata danzante coincide con la lontananza da questa pagina e con la pressione dei giorni lavorativi. Si devono pure giustificare i premi di produzione. Qui i venerdì scorrono sempre minimali, troppo minimali per i miei gusti. Tanto minimali da non giustificare la sopportazione della fauna che attirano. Faccio uno strappo per Gabriel Ananda, che passa da queste parti con un live set incentrato per gran parte sul suo nuovo disco Bambusbeats, disco che non mi ha folgorato più di tanto. Ananda ha essenzialmente due direttrici: una minimal-percussionistica che nell’ultimo disco è stata ampiamente esplorata insieme ad un fidato batterista ‘vero’ nelle parti iniziali e in quelle finali dei pezzi, l’altra distorto-melodica che rimanda alla techno più classica e che riserva per le sezioni centrali. Inutile dire che io apprezzo più quest’ultima, lasciando la prima al massimo per la sonorizzazione dei miei lavaggi di stoviglie. Come sottofondo per il lavoro non va bene: poco eccitante, poco ipnotico, a meno di copia-incollare le sezioni centrali dei suoi migliori successi.

Il solito posto promuove poco la serata. Il sito non ha funzionato per tutta settimana e per avere una conferma sulla presenza di Ananda bisogna passare lì nel pomeriggio per scorgere una locandina. Tutto ciò ha impedito poi la richiesta di riduzioni. In compenso le maleducate cassiere si rifiutano di scontare l’ingresso nonostante il problema e nonostante il supporto del pierre. Ananda dietro al suo enorme banco mixer collegato al portatile predilige il lato più martello-percussivo della sua techno con un set abbastanza ingessato e bisogna arrivare a metà per godere dell’intreccio tra Doppelwhipper e i du-du vocali più sintetizzatore di Egge. Compatto, ma poco coinvolgente. Sarà anche perché è difficicile ballare mentre il dj dietro la console saltella fuori tempo alla maniera di Jimmy Il Fenomeno. Così si abbandona il campo prima che arrivi la favorita Ihre Persönliche Glücksmelodie, in favore dei piatti da lavare lasciati nel lavello per non fare tardi.


Egge - Gabriel Ananda

6 commenti:

tomino ha detto...

non entro nel solito posto da un anno , giorno più giorno meno...
vorrà pur dire qualcosa

maxcar ha detto...

cioè ti sei perso l'ultima zenzerologi ottanta? miii, non ci posso credere! (non oso credere cosa metteròà dopo i casinò roial a fine mese a gratis)

tomino ha detto...

tanta vecchia solida drum'n'bass con i royalize special guests, oh yeah!
(ehm in realtà temo che persino questo vada oltre le migliori aspettative...)

ps thanks (in ritardo) for tu_sai_cosa : D

sickmix ha detto...

Ti ho aggiunto...
PS: confermo che l'album di Ananda non è il max ;)
Bye

maxcar ha detto...

royalize? ma quando, nel dopo concerto al new ddemodè il trenta?

grazie mille, non avevo avuto tempo finora per la richiesta. così oggi mi sono potuto prelevare il promo del White Album, ihih

tomino ha detto...

i royalize sono solo una mia suppppposizione, niente di vero (purtroppo)