16.5.08

Affittasi ubiquità (It’s the B_EAT, Giovinazzo Edition)

Ancora non si è spento il clamore per la notizia che Bari ospiterà la prima data del tour di riformazione dei Bluvertigo, quand’ecco che arriva un altro evento impedibile a segnare il prossimo weekend. All’interno delle serate legate al Fuori Biennale dei Giovani Artisti del Mediterraneo che inizierà la settimana prossima (e in corrispondenza della quale ho pensato bene di spostarmi il più lontano possibile in quel di Torino), questo finesettimana all’Arci 37 di Giovinazzo si terrà B_EAT: due giorni di concerti e dj-set con Redrum Alone, My Awesome Mixtape (non me ne vogliano, ma diciamo che il mio gusto è un po’ distante dalla loro visione musicale) e soprattuto l’attesissimo dj set di Enzo Polaroid (il primo al sud?) insieme alla gloria del luogo Tiger Town. Pare che stiano montando appositamente un banco per vedercivisi sabato sera. A suggello di questo imperdibile evento, volevo allegare un pezzo sufficientemente indiepoppe, ma data la penuria di ascolti in quel campo ripiego su una cosina con la cassa e un minimo di buoni sentimenti. Ci si vede lì (io sono quello vestito da discotecaro, penso che comprerò una maglietta DATCH per l'occasione). Giovinazzo is già burning.


4 commenti:

e. ha detto...

Bella questa cassa con buoni sentimenti, mi ricorda i Most Valuable Players. Adesso faccio un google e poi faccio finta di sapere/ricordare chi è/sono.
E sei molto generoso a scrivere "dj set", ma non cederò alle provocazioni. Oltretutto mettere dischi sapendo che sei lì, dopo aver letto e riletto i tuoi report da festival e serate, sarà di un imbarazzo tale da richiedere almeno una dozzina di mojito.
Spero che i MAM dal vivo ti convincano un po' di più.
Grazie per il shupport.
A domani,
e.

tomino ha detto...

"Pare che stiano montando appositamente un banco per vedercivisi sabato sera"

leggo oggi questo post, beh è andata quasi così : ) il banco(ne) residuo di qualche fiera delle sagre di non so cosa non era mica lì qualche giorno prima : )
piaciuti i mam?

bebo ha detto...

Parlo per esperienza personale: a vedere i mam ci si dovrebbe andare perchè hanno un seguito di carne fresca che non sottovaluterei.
Ed Enzo li supporta mica per caso!

maxcar ha detto...

@tomino: Il fatto è che al momento ho un’attenzione verso l’elettronica e verso il ritmo che me li rende molto distanti, perché nel loro caso queste due cose sembrano elementi di servizio. Dal vivo però sono molto meglio che su disco: per questioni di consistenza ritmica (le percussioni elettroniche ovattate (=prive di palle) assumono personalità e sono sostenute da un ottimo basso) e per capacità di prendersi in giro (lode a Skaglia, vero centro del tutto con la sua tromba e con le sue imitazioni: che possa nascere il suo progetto parallelo hiphop). E poi ho apprezzato molto quando Maolo si è tolto la felpa, è rimasto in maglietta e non ha sentito il bisogno di attaccarsi sulla t-shirt il cuore di stoffa della felpa. Ma io al momento sono comunque altrove.

@bebo: la dovete smettere con queste illazioni su Enzo!